LA “MARIPOSA” FIORE NAZIONALE DI CUBA🇨
Dicono che durante la guerra di indipendenza le donne “mambisas” preferivano decorare i capelli con questo fiore. Oltre alla bellezza e alla fragranza, il decoro serviva a nascondere messaggi importanti indirizzati a coloro che combattevano nei campi degli insorti.
Quindi è stato scelto come simbolo della nazione cubana il 13 ottobre 1936 da quel fatto particolare, ma anche per il candore dei suoi petali, allegoria per la purezza degli ideali patriottici, ed il colore come attributo internazionale associato con la pace . In più, dalla stessa forma in cui molti dei fiori sono imbricati a un picco, significa anche rettitudine, rispetto, unità e forza.
Questa pianta, chiamata in alcune regioni del mondo “caña de ámbar” non è endemica a Cuba, se non nativa di Vietnam. Il nome scientifico di esso è Hedychium Coronarium Koenig (che significa neve fragrante) Famiglia Zingiberaceae (alpiniáceas ). Cresce in luoghi umidi, a volte nasce spontaneamente sulle rive di fiumi e torrenti, e fiorisce durante le piogge.
In estate, durante i mesi piovosi, i fiori escono in successione tra le spatole, prima come tubi sottili.
Quindi il fiore spiega la sua grande corolla, con tre petali, uno dei quali con il suo arto più largo e spaccato. Questa corolla, lunghi stami e pistillo gli conferiscono l'aspetto attraente di una farfalla, questo è il nome del suo nome cubano.
#DestinazioneCUBA

www.facebook.com/vacanzasumisuraperte/photos/...